Descrizione Progetto

Storia della nascita di un’idea e della crescita di un progetto

Lo spirito con cui si affronta una prova di qualsiasi tipo è determinante per superare la prova stessa. Lo sa bene chi si appresta a svolgere un compito in classe, un colloquio di lavoro o un esercizio ginnico di una certa difficoltà; se non si è convinti di potercela fare, il nostro atteggiamento e il nostro corpo comunicheranno in anticipo il mediocre risultato o addirittura la netta sconfitta a cui andremo incontro da lì a poco.
Quanto pesa il “credere” di potercela fare, sul risultato finale? E se la fiducia in noi stessi è un elemento così fondamentale, può essere insegnata in qualche modo? Una sconfitta, un fallimento, possono trasformarsi in elementi positivi quanto un successo?

Nel nostro lavoro in palestra ci siamo posti queste domande con gli studenti di alcune classi e abbiamo iniziato a cercare delle risposte, consapevoli che non stavamo riferendoci solo all’ambito sportivo, ma che, partendo dallo sport, avremmo fatto dei ragionamenti che avrebbero coinvolto anche molti altri aspetti della vita dei ragazzi.

Abbiamo guardato diversi filmati, storie di atleti paralimpici e non, di attori, di imprenditori come Steve Jobs e ci siamo a lungo confrontati. A molti di noi quelle storie incredibili, quelle testimonianze di condizioni avverse che diventano un motivo in più per non arrendersi, hanno avuto l’effetto di un vero e proprio pugno nello stomaco.
Quegli esempi ci dicevano che dovevamo smettere di attribuire la responsabilità del nostro insuccesso agli altri o alle situazioni attorno a noi: potevamo in qualche modo reagire, fare la differenza.

La domanda che è ritornata con forza è stata: possiamo trasmettere ad altri questo stimolo, questo input? A quel punto la nostra creatività si è scatenata dando origine a diversi gruppi di lavoro finalizzati a un unico tema: la fiducia in se stessi, la motivazione.

Questi gli ambiti in cui i ragazzi si sono impegnati, a seconda delle loro abilità ed interessi:

QUESTIONARIO: è stato creato un questionario per gli studenti della scuola i cui risultati saranno analizzati nei prossimi giorni con l’aiuta della psicologa dell’Istituto.

DISEGNI E STORY TELLER: il progetto aveva bisogno di un logo e sono state poi anche create storie ed immagini che potessero colpire la nostra attenzione

ATLETI/EX STUDENTI usciti dall’istituto con 100 e lode: interviste live, scritte o caricate su podcast a chi ha trovato la motivazione per un lavoro costante per raggiungere i propri obiettivi

DONNE: esser donna significa spesso affrontare delle difficoltà in più per una cultura e dei pregiudizi che non hanno più davvero ragione di esistere.

ARCHIVIO: Abbiamo cercato canzoni, libri, video su youtube, film, interventi sulla piattaforma TED e ne abbiamo fatto delle recensioni. Adesso stiamo ragionando su come mettere questo materiale a disposizione

FRASI: come per l’archivio sono state raccolte centinaia di frasi di atleti e personaggi di ogni campo. Il sogno? Farne un “video-calendario” che quotidianamente, nelle 5 lingue studiate nel nostro istituto diano il buongiorno agli studenti di tutto il mondo