Il progetto “Scuole amiche dei diritti umani” nasce nel contesto del programma mondiale per l’Educazione ai diritti umani proclamato dall’ONU nel dicembre 2004 che promuove un approccio globale all’educazione basato sui principi della Dichiarazione Onu sull’Educazione e formazione ai diritti umani del 2011, richiedendo a tutti gli Stati membri di fornire educazione su, attraverso e per i diritti umani.

Gli istituti scolastici che partecipano al progetto condividono le conoscenze e le esperienze mediante la rete internazionale delle “Human Rights Friendly School”, diventando consapevoli delle problematiche relative ai diritti umani che riguardano altri paesi, promuovendo le proprie iniziative e mettendo in evidenza le occasioni di attivismo.

Le scuole attive per i diritti sono presenti in 20 Paesi nel mondo: Benin, Cile, Costa d’Avorio, Croazia, Danimarca, Ghana, Irlanda, Israele, Italia, Kenya, Moldova, Mongolia, Marocco, Paraguay, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Senegal, Sud Africa, Ungheria.

In Italia con oltre 20.000 ragazzi dai 14 ai 19 anni e i docenti coinvolti ogni anno, il progetto contribuisce ogni anno a formare nuove generazioni di difensori dei diritti umani.

In una “Scuola amica dei diritti umani” i giovani sono invitati a stabilire quali sono i propri diritti, a condividerli con gli altri e a farli rispettare dentro e fuori l’ambiente scolastico. Studenti, insegnanti, genitori e personale non docente, attraverso corsi specifici, workshop tematici e percorsi formativi hanno l’opportunità di informarsi e di partecipare alle decisioni della propria scuola, contribuendo in prima persona alla costruzione di un ambiente aperto alla conoscenza e alla diffusione di una cultura dei diritti umani.

Dall’anno scolastico 2020/21 il Liceo del Cossatese e Vallestrona è, unico istituto in provincia di Biella, nella rete delle Scuole amiche dei diritti umani.

Il progetto di esordio è stato #UNstereotypes, un’iniziativa per l’educazione al superamento degli stereotipi di genere e per la lotta alle discriminazioni che si inserisce nella più ampia campagna #Iolochiedo promossa da Amnesty International Italia contro la violenza di genere.

Il progetto #UNstereotypes è visionabile al seguente sito: HOME | UNstereotypes (wixsite.com) e attraverso le pagine social su Facebook e Instagram.

 

A partire dall’anno scolastico 2021/22 la collaborazione con Amnesty proseguirà attraverso la realizzazione delle attività di Educazione Civica rivolte a tutte le classi e lo sviluppo di progetti trasversali sul tema dei diritti umani.

Fonte: sito web Amnesty International Italia