Sapevamo di avere tra gli studenti matematici, atleti, attori e, ultimamente, anche musicisti e cantanti, ma eravamo meno consapevoli di avere anche dei giovani poeti: invece sono stati ben due gli studenti premiati alla 6° Eduzione del Concorso Nazionale di Poesia “Una poesia nel cassetto”.

Si tratta di Giulia Bortolaso, della 3F, che ha ricevuto una menzione speciale per la sua poesia Micro-Cosmi.

Alla poesia “Fumatrice” di Matteo Bonino, 5V, è stata invece riconosciuta la dignità di pubblicazione e quindi sarà inserita nel volume di prossima uscita che raccoglierà le migliori opere in concorso.

Complimenti vivissimi ad entrambi.

 

Ecco i due testi premiati.

 

 

Micro-cosmi

 

Pioggia a Parigi,

preludio di un’estate

svelta corre l’edera

sui muri, s’affretta

la notte.

La tua pelle dorata

sete d’oriente

sete d’attimi in controluce;

tutto lo scibile umano giace

sul tuo morbido palmo

se ci pensi,

altro non siamo che

materia e vuoto

in movimento.

 

Piove vita sulle

nostre carni, invano

si tenta di cogliere

l’essenza del mondo

ed io ti rubo un istante

d’intimità.

Con gli occhi ti sfioro

le labbra; dal nulla

un bacio fiorisce

un bacio bianco,

fresco di mare.

 

 

 

Fumatrice

Fuma.
Osservo rapito:
un odore cinerino.
Quelle tue mani;
che tenni per mano.
Soffia col fiato il fuoco.

Fuma.
Come fauno col flauto:
m’incanti con la tua melodia.
Dita magre porgono
il tabacco alle carnose labbra.
Soffia con sbuffo il fuoco.

Fumo.
Quelle labbra le ascoltai.
Mi parlarono, in notte oscura,
lontano dalla gioia.
Soffio l’asfissia col Fuoco.

Siamo soli: io e te.